Il borgo di Lovere

 

 

La cittadina di Lovere sorge nell’area più settentrionale del lago di Iseo e, grazie al suo ricco patrimonio artistico ed architettonico, è annoverata nel prestigioso club de “I borghi più belli d’Italia”.

Il cuore di Lovere è la piazza Tredici Martiri, anche detta Piazza del Porto, che fa da splendida cornice alla vita economica e sociale del borgo medioevale.

Dalla piazza si accede al centro storico di Lovere, una tranquilla oasi fuori dal tempo, fatta di vicoli angusti e pittoresche botteghe di paese, che trasmettono un senso di sospensione e nostalgia.

Salendo per la via principale, si arriva in piazza Vittorio Emanuele, dove sorge maestoso l’orologio della vecchia torre civica; da qui, imboccando uno dei vicoli circostanti, si incontra la Chiesa di San Giorgio, eretta alla fine del XIV secolo sulle strutture della medievale torre Söca.

Proseguendo fra le vie, si giunge alla Basilica di Santa Maria in Valvendra, simbolo storico del prestigio di Lovere, costruita nella seconda metà del 1400. Fra gli edifici degni di nota, sul lungo lago spicca l’elegante Palazzo Tadini, sede dell’Accademia di Belle Arti istituita dal conte Luigi Tadini nell’Ottocento.

 

 

Monte Isola

 

 

Monte Isola con le sue 11 frazioni è l’isola lacustre abitata più grande d’Europa; è stata riconosciuta come uno de “I borghi più belli d’Italia”.

Fra i numerosi piccoli centri abitati, spicca Peschiera Maraglio, un tempo abitata quasi interamente da pescatori.

Passeggiando sul lungolago, fra l’odore del pesce appena pescato, le reti stese al sole e le barche ormeggiate si può assaporare tutto il fascino di Peschiera, costituita da stretti vicoli fioriti ed archi in pietra.

Il Santuario della Madonna della Ceriola sorge nel punto più alto dell’isola e da qui, immersi in un ambiente bucolico, si può godere di una delle migliori viste panoramiche sul lago d’Iseo.

Monte Isola è il luogo ideale per passeggiate a piedi o in bicicletta su sentieri attrezzati circondati da fiori e ulivi, potendo godere di paesaggi mozzafiato in un’isola fuori dal tempo devota al relax, poiché non ci sono automobili: niente stress né smog. Sono inoltre presenti diversi parchi pubblici attrezzati in riva al lago.

 

Le Piramidi di Zone

 

 

Le Piramidi di Zone si trovano nella località di Zone, raggiungibile salendo sopra al comune di Marone, sulla sponda orientale del Sebino.

Si tratta di imponenti strutture piramidali dalla forma conica, formatesi naturalmente nel corso dei secoli grazie al processo di erosione dell’acqua.

Protette sulla cima da grandi massi che le preservano dallo sgretolamento, le piramidi si possono raggiungere in bicicletta o a piedi, seguendo un itinerario creato appositamente per ammirare al meglio la bellezza di questa singolare riserva naturale immersa nel verde delle montagne circostanti.

 

Le riserve naturali

 

 

Nella regione del lago d’Iseo sorgono diverse aree naturali, che rendono l’intera area un luogo ricco di fascino per gli amanti della natura.

La Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino sorge nella parte più a sud del lago, nel comune di Iseo.

Dichiarata “zona umida di importanza internazionale”, è considerata un territorio prioritario per la biodiversità nella Pianura Padana lombarda, grazie alla varietà di habitat e di specie, acquatico-palustri, presenti nell’area, rare o a rischio di estinzione in Lombardia e in Italia.

La Valle del Freddo sorge nel territorio di Solto Collina, ad un’altitudine fra i 350 ed i 700 metri, ed è nota come “biotopo”, istituito dalla Regione Lombardia negli anni ‘80. La riserva infatti si contraddistingue per un particolare fenomeno microclimatico che determina lo sviluppo della flora tipica d’alta montagna, fra cui la stella alpina.

La morfologia del territorio ha un ruolo fondamentale poiché va a creare le condizioni ambientali ideali per tale crescita. Durante l’inverno, l’acqua e la neve penetrano nel sottosuolo, entrando in contatto con la ghiaia fredda e trasformandosi in ghiaccio; in estate, il detrito mantiene bassa la temperatura dell’aria che scorre al suo interno, rendendola più pesante e gelida e facendola fuoriuscire dalle bocche nel terreno.

 

Gli “orridi” di Riva di Solto

 

 

Sulla strada costiera del Lago d’Iseo, fra i borghi di Riva di Solto e Castro, si possono ammirare i suggestivi orridi: imponenti rocce disposte in lastroni verticali a picco sull’acqua.

Per collegare i due abitati, durante il secolo scorso è stata scavata una strada litoranea fra le rocce, che permette di godere a pieno di questa affascinante opera della natura, originatasi milioni di anni fa.

Nuotando fra le acque blu del lago si può scorgere ancor meglio questo miracolo naturale, per il quale le rocce sembrano gettarsi nel Sebino, donando la sensazione di essere un tutt’uno con la natura, che qui ha sprigionato tutta la sua abilità creativa.

 

I borghi antichi di Pisogne e Iseo

 

 

Pisogne si trova sulla sponda settentrionale del Lago di Iseo, di fronte a Lovere, e si presenta come un antico borgo medievale, con la Torre del Vescovo posizionata nel centro storico, in piazza Vescovo Corna Pellegrini.

Attraversando le viuzze strette, fatte di archi in pietra e di ciottolati, si percepisce un senso di tradizione e di semplicità, che riporta indietro nel tempo.

Fra le strade del borgo, si incontra la chiesa di Santa Maria della Neve, nota per il magnifico ciclo di affreschi di Girolamo Romanino, raffiguranti scene della vita di Cristo ed eseguiti nella prima metà del Cinquecento.

Iseo, il centro da cui il lago prende il nome, è una graziosa cittadina, sviluppatasi attorno al vecchio borgo medioevale.

Il cuore del paese è Piazza Garibaldi, dove si erge maestoso il primo monumento italiano dedicato all’“Eroe dei due mondi”. Oltre allo splendido lungo lago e all’affascinante centro storico, di rilevanza è il Castello, di cui restano le mura imponenti e le quattro torri; da quest’area si raggiungono il santuario di Santa Maria della Neve e la Pieve di Sant’Andrea.

 

Le incisioni rupestri

 

 

Le incisioni rupestri sono segni intenzionalmente incavati dall’uomo su superfici rocciose, per lo più levigate dai ghiacciai, per testimoniare il proprio vissuto.

La Valcamonica è uno dei giacimenti di arte rupestre più conosciuti nel mondo, essendo il più ricco per la quantità di segni, il più vario per i temi trattati e il più ampio per la cronologia.

Gli Antichi Camuni furono inoltre fra i massimi produttori di incisioni rupestri in Europa, creando un fenomeno artistico eccezionale che oggi si può ammirare sui versanti della Valle lungo quasi settanta dei novanta chilometri del suo tracciato.

Le incisioni rupestri dell’area sono racchiuse in sette parchi, fra questi: Parco del Lago Moro, Riserva naturale delle Incisioni rupestri di Ceto, Cimbergo e Paspardo.

 

Il borgo di Bienno

 

 

Bienno è un antico Borgo situato nella media Valle Camonica, noto perché insignito del titolo di “Uno dei Borghi più belli d’Italia”, grazie alle numerose bellezze che lo adornano.

Passeggiando per i suoi vicoli, si possono toccare con mano le testimonianze dell’antica e solida cultura del lavoro biennese, fondata sul ferro: ancora oggi, entrando nelle storiche fucine, si può assistere dal vivo alla lavorazione del ferro, i cui segreti sono stati tramandati di generazione in generazione.

Bienno è anche noto come il Borgo degli Artisti, caratterizzato dalla commistione di passato e presente, dove la profonda tradizione storica e artistica si intreccia con le nuove forme d’arte proposte dagli artisti, che hanno trasformato il borgo in un affascinante museo a cielo aperto.

 

Il Lago Moro

 

 

Il lago Moro sorge a Darfo Boario Terme, abitato situato nel cuore della Valle Camonica, e più precisamente nella frazione di Capo di Lago.

Si tratta di un lago di piccole dimensioni collocato in una conca fra i monti, caratterizzato da una colorazione molto scura delle acque, per via delle pareti di roccia quarzosa che molto ripide scendono immediatamente in profondità.

L’intera area è stata racchiusa nel Parco del Lago Moro, istituito dalla Regione Lombardia; la zona è popolata da svariate specie animali e vegetali, che la rendono particolarmente affascinante dal punto di vista naturalistico.

Inoltre il lago è il luogo ideale per gli amanti del trekking, che possono godere del panorama nelle diverse escursioni proposte sul territorio.

 

Il Lago di Endine

 

 

Il lago è situato nella Val Cavallina, nelle Alpi Orobie, incastonato fra le alte cime della valle.

Classificata come un “Parco” e sottoposta a tutela, l’intera area ha conservato pressoché intatto l’ambiente naturale, caratterizzato da una folta vegetazione di conifere sempreverdi e paesaggi mozzafiato; infatti è vietato transitare con barche a motore nelle acque fredde e verdi del lago, che durante l’inverno spesso ghiacciano, permettendo di percorrere alcuni tratti a piedi o con i pattini.

Il lago permette di svolgere numerose attività sportive, come trekking, escursioni, parapendio, percorsi in mountain bike e gite sul lago con pedalò.

 

La Franciacorta

 

 

La Franciacorta è una zona collinare, situata fra la parte meridionale del Lago di Iseo e la città di Brescia.

La zona è nota nel mondo per la consolidata produzione vinicola di spumante con metodo classico. La produzione e commercializzazione di bollicine è cresciuta negli ultimi vent’anni, al punto da essere insignita del marchio DOCG che l’ha fatta conoscere nel panorama enologico per l’alta qualità raggiunta.

Il territorio è celebre anche per la bellezza paesaggistica, contraddistinta dai numerosi vigneti, racchiusi in Strade del vino, percorsi praticabili a piedi o in bicicletta che uniscono fra loro le svariate cantine vinicole.

Anche la storia è presente nel territorio franciacortino, costellato di antichi monasteri e chiese; fra questi degno di nota è il Monastero di San Pietro in Lamosa, situato accanto alla riserva naturale delle Torbiere.

 

Le piste da sci

 

 

Nei pressi della regione del lago di Iseo, sorgono alcuni comprensori sciistici raggiungibili facilmente in auto.

Procedendo verso nord e attraversando tutta la Valle Camonica, si può arrivare al Comprensorio Ponte di Legno – Tonale, che vanta 42 piste, tutte collegate fra loro, coprendo quasi 1000 metri di dislivello.

Il comprensorio è una delle mete sciistiche più apprezzate dagli amanti della neve, con impianti di risalita nuovi ed un paesaggio naturale mozzafiato; nell’area si possono anche praticare altre attività sportive, quali lo scialpinismo, il free ride, le racchette da neve, lo sci nordico, lo sleddog e lo snowkite.

Il Comprensorio Aprica – Corteno Golgi si compone di oltre 50 km di piste e di 16 impianti di risalita, offrendo un ambiente ideale per famiglie e bambini, ma anche per sciatori esperti e alla ricerca di adrenalina.

Altri sport praticabili sono il pattinaggio su ghiaccio, l’arrampicata, gli itinerari sci-alpinistici, oltre alla possibilità di concedersi momenti rilassanti in piscina e in centro benessere.

La Borno Ski Area, che collega la Valle Camonica alla Valle di Scalve, è provvista di piste da sci e snowpark, un mondo da vivere per le famiglie e per gli sciatori esperti.

Per l’escursionista, le scalate e le vie ferrate sono un’emozione da non perdere; sono svariati i percorsi dedicati alla “ciaspolata” sulla neve.

Nelle immediate vicinanze del lago di Iseo sono presenti stazioni sciistiche di dimensioni più ridotte.

La Val Palot si trova a 1100 metri di altezza e dista solo 12 km da Pisogne. Si tratta di un autentico angolo di paradiso per coloro che apprezzano la tranquillità e la natura.

Invece Montecampione sorge nella bassa Valle Camonica ed è la località adatta per praticare lo snowboard, il carving e il telemark. Stando a stretto contatto con la natura, oltre al trekking, è anche possibile vivere lo sleddog (slitte trainate da cani husky siberiani).

 

 

 

 

Le spiagge del Lago di Iseo

 

 

Località Bogn – Riva di Solto

(Accesso libero)

 

 

Questa spiaggia in sassi si trova all’ingresso del paese di Riva di Solto, al termine della
strada litoranea che lo separa dal centro abitato di Castro.

La spiaggia è una tranquilla oasi di pace, impreziosita dalla presenza degli “orridi”,
imponenti lastroni di rocce disposte a picco sul lago.

Il borgo di Riva di Solto, dove è possibile trovare numerosi servizi,
è raggiungibile a piedi, con una camminata di soli dieci minuti.

 

 

Lido Perla Sebina – Sale Marasino

(Accesso Libero)

 

 

Questa spiaggia si trova nel cuore di Sale Marasino, vicina ai comodi servizi del paese.

L’area è dotata di toilette e docce ed è possibile noleggiare sdraio; è inoltre presente un bar.

 

 

Darsena 2.0 – Pisogne

(Accesso libero)

 

 

La spiaggia balneabile si trova a pochi minuti a piedi dal centro di Pisogne;

E’ provvista di bagni pubblici ed è presente un bar.

 

 

Piscine di Lovere – Lovere

(Ingresso a pagamento)

 

 

Questo parco è dotato di alcune piscine interne ed una vasca esterna con scivoli,

giochi, solarium ed un grande prato ombreggiato con accesso al lago.

La spiaggia è dotata di un bar-ristorante, con terrazza vista lago.

 

 

Lido Goia – Pisogne

(Ingresso a pagamento)

 

 

 

Il lido si compone di un ampio giardino a lago con piscina, spiaggia di sabbia, bar,

zona ombreggiata con tavoli e panche, gonfiabili per bambini, campo da beach volley,

docce e noleggio lettini; parcheggio comunale a pagamento e cani di piccola taglia ammessi.

 

 

Giardino Marilago – Sulzano

(Ingresso a pagamento)

 

 

 

L’area è provvista di una piscina estiva con toilette, docce e possibilità di noleggio lettini.

Sono presenti anche un ristorante ed un bar.